Piccolo regalo acquistare super kamagra Rimedio per il mal di denti
Misurazione della pelle secca acquisto cialis generico Cosa fare se vieni punto da un'ape?
Medicina per la tosse secca comprare levitra senza ricetta Trattamento della congiuntivite
Rimedi naturali contro le pulci comprare viagra per donne Terapia BMC
terapia priligy vendita trattamento dell'ansia

Come invecchiare bene e quali check-up donna fare dopo i 50 anni

Con l’avanzare dell’età è fondamentale prendersi cura della propria salute in modo più attento, per invecchiare bene e ridurre il rischio di perdere la propria autosufficienza a causa di patologie e disturbi.
Per le donne esistono degli esami specifici raccomandati dopo i 50 anni, per il controllo della salute e la prevenzione di una serie di malattie e condizioni che possono compromettere la qualità della vita.

Alimentazione sana ed equilibrata

Una dieta sana ed equilibrata aiuta a mantenersi in salute a tutte le età, tuttavia con il passare degli anni bisogna curare l’alimentazione con maggiore attenzione. Secondo la Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro, le donne over 65 dovrebbero seguire una dieta a base di frutta e verdura fresche di stagione, cereali integrali e proteine di origine vegetale.

Inoltre, è importante bere tanta acqua per idratarsi correttamente, riducendo il consumo di zuccheri semplici e grassi.
Per contrastare la diminuzione del gusto legata all’invecchiamento è possibile usare tante spezie e ingredienti con un sapore più deciso e intenso, inoltre è possibile modificare la preparazione dei cibi per adeguarla ai cambiamenti fisici inevitabili.

Come invecchiare bene e quali check up donna fare dopo i 50 anni

Gestione ottimale dello stress nella quotidianità

Per vivere con serenità la vecchiaia è importante gestire lo stress, evitando condizioni che possano compromettere il proprio benessere psicofisico e pregiudicare i rapporti con i propri cari. Si tratta ad esempio di situazioni lavorative che generano preoccupazioni e ansia, legami affettivi che non producono effetti positivi e familiari che richiedono un’assistenza continua.

In quest’ultimo caso è possibile valutare una sistemazione più adeguata come le strutture del gruppo Orpea, operatore di grandissima esperienza nel campo dei servizi socio-assistenziali. Orpea offre una rete di centri d’eccellenza composta da RSA, residenze per anziani e cliniche di riabilitazione, con strutture altamente specializzate nella gestione di patologie e disturbi come l’Alzheimer, il Parkinson, la SLA e i pazienti in stato vegetativo.

Attività fisica moderata dopo i 50 anni

Dopo i 50 anni non bisogna cercare di avere il corpo di una ventenne, infatti un eccesso di attività fisica può anche essere controproducente, in quanto provoca alterazioni del sistema endocrino.
Al contrario, è importante seguire uno stile di vita attivo e realizzare un esercizio fisico moderato, allenandosi nel modo giusto per sfruttare appieno tutti i vantaggi dello sport sulla salute e il benessere.

Per le ultracinquantenni che vogliono invecchiare bene gli esperti raccomandano alcune attività particolarmente indicate, come il ballo, la corsa leggera e le camminate veloci, altrimenti un’attività fisica sempre adatta a qualsiasi età è il nuoto. Per quanto riguarda l’allenamento, non bisogna andare oltre le 4 sessioni a settimana, con workout di circa un’ora realizzati a intensità media o bassa a seconda del proprio livello di preparazione.

La prevenzione delle patologie dopo i 50 anni

Per invecchiare nel modo giusto bisogna prevenire malattie e disturbi attraverso lo screening, realizzando check-up specifici legati all’età per il controllo dello stato di salute. Le donne dopo i 50 anni devono innanzitutto sottoporsi ad esami per la prevenzione del tumore al seno, effettuando una mammografia almeno ogni due anni, ma in caso di familiarità di questo tipo di tumore è necessaria una maggiore frequenza dei controlli.

Dopo i 50 anni aumenta anche il rischio di tumore dell’endometrio, dell’ovaio e dell’utero, perciò è fondamentale sottoporsi ad esami ginecologici periodici per agevolare la diagnosi precoce.
Gli esperti consigliano anche una colonscopia, un esame che permette di individuare l’eventuale presenza di polipi per la prevenzione del tumore del colon-retto, piuttosto comune nelle donne e negli uomini over 50.

Altri controlli specialistici che bisognerebbe eseguire dopo i 50 anni sono visite cardiologiche, dermatologiche, senologiche, oculistiche e otorinolaringoiatriche, effettuando tutti gli esami di laboratorio necessari per una corretta prevenzione di malattie e disturbi. La soluzione migliore è realizzare un check-up completo presso una struttura specializzata, effettuando tutti gli esami e le visite necessarie almeno una volta l’anno per invecchiare bene e vivere con maggiore serenità questa parte della propria vita.

 

Subito per te: TUTTO SULLE O-BAG!

ebook acconciature trendy 2015

COLORI, PREZZI, DOVE COMPRARLA. Iscriviti alla newsletter e ricevi subito la O Bag Pocket Guide. Anche sul tuo smartphone/tablet!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *